Avatar

Lorenzo Kobe Fazio

redattore
Lorenzo Kobe Fazio gioca dai tempi del Master System. Scrive per importanti testate del settore da oltre una decina d'anni ed è co-autore del saggio "Teatro e Videogiochi. Dall'avatara agli avatar".

Gli articoli di Lorenzo Kobe Fazio

Aggiornato il 22 aprile 2019 alle 04:32
DiRT Rally 2.0 megaslide

Intransigente e fieramente ancorato a capisaldi ludici per nulla accondiscendenti. Non serve altro per descrivere DiRT Rally 2.0, illustre sequel di un titolo che ha saputo fare breccia nei cuori di chi non vedeva l’ora di mettersi alla prova con
Intruders: Hide and Seek megaslide

Se Panic Room, lungometraggio del 2002 diretto da David Fincher, è tra i vostri film preferiti, potreste apprezzare più del dovuto il modesto Intruders: Hide and Seek, avventura vagamente stealth, proposta su PlayStation 4, fruibile anche (e soprattutto)
Metro Exodus megaslide

La rivoluzione, per quanto parziale, c’è stata. La cattiva notizia, anch’essa solo parziale fortunatamente, è che questa riorganizzazione, dovuta all’innesto di feature finora inedite al brand, non è stata totalmente indolore. La parziale trasformazione
Crackdown 3 megaslide

Di critiche, da indirizzare nei confronti di Crackdown 3, ce ne sarebbero una mezza infinità, un numero elevato al cubo se si pensa ai lunghissimi tempi di gestazione che la controversa creatura di Sumo Digital ha preteso, prima di essere finalmente
Tom Clancy's The Division 2 megaslide

For Honor e Tom Clancy’s Rainbow Six Siege sono l’empirica dimostrazione che l’età non conta (o quanto meno conta relativamente) anche nel supersonico mondo dei videogiochi che abbracciano il mondo console. Il tenace e longevo supporto di Ubisoft,
Kingdom Hearts III megaslide

La fretta. Un’impulsiva ed incontrollabile fretta di entrare nel vivo, innescare il primo colpo di scena, stravolgere lo stato dei fatti. Se proprio avessimo dovuto scommettere, avremmo puntato senza indugio su questo cavallo nella partita che avrebbe
God Eater 3 megaslide

Dopo essere stata concepita per seguire le tracce di Monster Hunter, l’hunting game di Bandai Namco si è costruito un’identità tutta sua, certamente fedele e debitrice verso i precetti che hanno decretato la fortuna del brand di Capcom, eppure arroccata,
Travis Strikes Again: No More Heroes megaslide

SPOILERGiocare con la metareferenzialità, che spesso e volentieri trascende in autoreferenzialità, è un’arte entusiasticamente cavalcata da Goichi Suda, artista, prima ancora che game designer, che ha reso questa forma espressiva la sua personalissima firma,