Nell’epoca di Netflix e in generale della sovrabbondanza di serie tv di ogni tipo, genere, forma, dimensione e associazione politico-sociale, discutere più o meno animatamente sullo show del momento è diventato pane quotidiano. Perché se l’Italia è un popolo di allenatori, negli ultimi anni il nostro Paese è diventato anche un popolo di sceneggiatori, registi e chi più ne ha più ne metta. Per sfogare la creatività ed ideare la serie tv perfetta (o almeno provarci), c’è TV Show, un gioco da tavolo in cui l’obiettivo è esattamente creare un prodotto televisivo.

TV Show è un gioco di memoria per un gruppo da 3 a 7 giocatori, estremamente semplice da imparare e molto veloce nell’esecuzione (all’incirca 30 minuti a partita). Durante la partita ogni giocatore contribuirà a ideare la storia della serie, attraverso un arco narrativo composto da cinque episodi.

Nel proprio turno, ogni giocatore aggiunge una carta all’episodio attuale e racconta la storia di quella carta, assicurandosi di includere tre dettagli. La partita sarà interrotta due volte per un quiz. I giocatori faranno domande sui dettagli di ogni episodio e guadagneranno punti se risponderanno esattamente. Chi accumula più punti a fine partita è il vincitore, ovviamente.

TV Show

Le foto presenti sulle carte forniscono molti spunti

Prima di iniziare bisogna preparare la partita, ovvero creare i presupposti della nostra serie. Si pescano due carte genere, le quali definiranno il genere principale della serie attraverso delle immagini intuitive che ne comunicano il significato, poi due carte personaggio che andranno collocate accanto alle carte genere. Questi due personaggi saranno la base di partenza della partita, ai quali dovrà essere assegnato un nome ed un breve background. Infine, una volta trovato il titolo della serie, la partita può iniziare.

Una partita di TV Show dura cinque episodi, ogni episodio deve essere composto dallo stesso trio di carte: luogo, personaggio ed evento. A turno, ogni giocatore pescherà una di queste carte, rivelandola e descrivendola agli altri giocatori raccontando la storia che preferisce, assicurandosi di inserire tre dettagli relativi alla carta. Ad esempio: “questo è il matrimonio di Helena ed Henry. Si è tenuto il 23 aprile 2017 a Miami, e pioveva a dirotto”.

Il giocatore seguente farà lo stesso scegliendo una tra le altre tipologie di carte rimaste.

Tutto ciò fino alla conclusione del terzo episodio, al termine del quale si inizia un quiz. Il giocatore di turno porrà una domanda su ciò che è successo nella serie fin dall’inizio al giocatore alla sua sinistra. Se questi risponderà esattamente, entrambi i giocatori guadagneranno punti, altrimenti proverà a rispondere il giocatore successivo al tavolo. I giocatori guadagneranno punti pari al numero di giocatori a cui è stata posta la domanda, ma se nessuno è in grado di rispondere (quindi perché si è posta una domanda troppo complicata) nessuno guadagnerà punti.

TV Show

Personaggi ed eventi completamente slegati tra loro metteranno alla prova la vostra creatività

Una volta che ognuno dei giocatori ha avuto la possibilità di porre la sua domanda si continua con la creazione degli ultimi due episodi. Al termine del quinto episodio si ripropone un secondo quiz, con l’unica differenza che le domande vanno poste a partire dal giocatore alla destra di colui che era di turno quando è stato concluso l’episodio finale.

TV Show si è rivelato un gioco molto divertente, capace di attecchire anche (e soprattutto) con i giocatori meno esperti visto che l’argomento televisione è ormai letteralmente alla portata di tutti. Tra chi vorrà tentare di creare una narrazione il più possibile coerente con il genere proposto, o chi invece punta tutto sul divertimento e la creazione di una storia il più improbabile possibile è consigliatissimo per riempire i tempi morti di una serata, oppure per scaldare il cervello in preparazione di un gioco più impegnativo e corposo.