Mentre il mondo di internet ha aperto l’ennesima polemica (davvero, non se ne può più), accusando Nintendo di razzismo per aver riproposto Mr. Game & Watch in versione indiano, che lancia fuoco ai nemici (la trasposizione perfetta di Fire Attack), Masahiro Sakurai ha recentemente dichiarato di aver deciso i personaggi che verranno inseriti come DLC in Super Smash Bros. Ultimate.

Con una serie di tweet, il patron della serie ha svelato qualche retroscena sulla selezione dei cinque personaggi, che saranno compresi nel season pass del gioco e saranno anche acquistabili singolarmente. Tale selezione è stata fatta da Nintendo, che si è rivolta in ogni occasione a Sakurai per valutare l’inserimento nel roster. Quindi, i giochi sono fatti.

 

 

Ognuno dei DLC (5,99€ l’uno o 24,99€ per il Fighter Pass) i conterrà il personaggio, il suo stage dedicato e i temi musicali ad esso collegati. È il tempo di prevedere chi vedremo in futuro nel picchiaduro per Nintendo Switch. Fare delle previsioni è molto difficile stavolta, per tanti motivi. Il roster è già clamorosamente ampio, perché sono tutti qui e col tempo sono arrivati anche lottatori che mai ci saremmo aspettati di trovare in un titolo della serie, come Sonic, Pac-Man, Cloud, Ryu e Bayonetta. Avete presente le immagini dei roster fanmande che giravano per la rete all’epoca di Melee? Con i 74 personaggi di Ultimate, con tanto di inaspettata Pianta Piranha, quelle immagini fanno quasi sorridere.

Possiamo quindi aspettarci personaggi provenienti da serie Nintendo, ma anche da altre che su sue console hanno fatto solo capolino: sostanzialmente chiunque quindi. Proviamo quindi a buttare giù una lista di chi vorremmo vedere nel mastodontico Super Smash Bros. Ultimate.

Oltre a Bowsette, che ovviamente è al primo posto in ogni classifica degna di questo nome.