Settembre 2018 - BadGames.it

Aggiornato il 25 maggio 2019 alle 02:03
PlayStation Classic

Quasi venticinque anni fa, dal lento vorticare dei CD-ROM in una scatola grigia si generò un tornado di immani proporzioni destinato di lì a poco ad abbattersi sul mondo del gaming, mutandolo per sempre. Un tuffo carpiato nel futuro di una virtuale
Sea of Thieves megaslide

“Se il film non ti piace, non guardarlo!”, “e allora fallo tu!”, ma anche “allora perché l'hai finito?”: quante volte ci è capitato di sentirci rispondere con queste formulette standardizzate, nel momento in cui cerchiamo di spiegare perché
Turtle Beach megaslide

Trovare un buon punto d'incontro fra qualità e prezzo, in ambito di cuffie per il gaming o, più in generale, per la fruizione di contenuti di intrattenimento non è semplicissimo. Normalmente, per ritrovarsi fra le mani un prodotto di qualità, bisogna
The Witcher RPG megaslide

Continuiamo la nostra opera di divulgazione riguardo tutto quello che riguarda il mondo dell’intrattenimento “da tavolo”. A qualche settimana dal nostro piccolo ma denso reportage della FabCon 2018 ci concentriamo su un gioco di ruolo (pen and
The Walking Dead: The Final Season megaslide

Con la chiusura di Telltale Games rischia di morire un pezzo fondamentale del settore creativo videoludico relativo alle nuove avventure grafiche. Un team che ha saputo dimostrare, al netto della perdita e dell'allontamento di figure chiave della prima
Bowsette megaslide

C’è un termine che gli anglofoni usano, un acronimo in realtà, per definire quei fenomeni rapidissimi nella nascita come nella morte: fad, ovvero “for a day”. Bowsette è il nuovo fad della community Nintendo, uno di quelli in grado di far salire
Telltale Games megaslide

Giusto qualche mese fa vi avevamo raccontato degli ultimi anni di Telltale Games in un approfondimento (che vi invitiamo a recuperare). C’era in cantiere un accordo con Netflix per realizzare un’avventura videoludica dedicata a Stranger Things, che
Dead Rising megaslide

Giusto qualche tempo fa parlavamo di una Capcom in stato di grazia, risollevatasi da un periodo buio, in grado di lanciare un Monster Hunter: World che è risultato essere il prodotto più redditizio che la software house giapponese abbia mai pubblicato.