2018 - BadGames.it

Aggiornato il 21 marzo 2019 alle 21:17
Ayo A Rain Tale megaslide

Tra le numerose e infinite diatribe circa la produzione videoludica, una delle principali riguarda i contenuti delle produzioni lanciate sul mercato. Nella fattispecie però, non andiamo nuovamente a trattare di quanta violenza ci sia o meno nei giochi

Dopo un 2018 soddisfacente, per certi versi sorprendente e senza alcun dubbio ricco di capolavori che hanno rinfoltito le già ricche line-up di console e PC, da videogiocatori ingordi quali siamo, non possiamo che augurarci che anche i prossimi trecentosessantacinque
Top 2018 indie megaslide

L'anno scorso per stilare la nostra selezione delle più meritevoli produzioni indipendenti dovemmo scendere a qualche compromesso, in quanto l'annata non era stata delle migliori per gli indie, con un solo titolo, Cuphead, che aveva catalizzato l'attenzione
Firewatch megaslide

Dopo qualche tira e molla, annunci e sparizioni nell’ombra, è tornato in questi giorni uno dei walking simulator più discussi e citati di questa categoria, a quasi tre anni dal suo debutto per PC e PlayStation 4: Firewatch, o di quando lo storytelling
City of Mist megaslide

Vi avevamo già parlato di City of Mist, inserendolo tra i giochi di ruolo che dovreste prendere in considerazione per Natale (o anche fuori da festività più o meno pagane), qui vogliamo approfondire il lavoro di Amit Moshe, l’autore della versione
Fallout 76 megaslide

Il lungo 2018 videoludico volge al termine e come di consueto è tempo di fare bilanci, sicuri, per una volta, che il conteggio non sarà affatto negativo, vista l’indiscutibile quantità di capolavori pubblicati sul mercato, parzialmente raccolti dalla
The Quiet Man megaslide

Nonostante la qualità media delle uscite videoludiche del 2018 (ecco l’articolo sui dieci migliori videogiochi inediti del 2018 secondo Metacritic e la nostra top 10), non è che l’industria si sia fatta mancare le proverbiali ciofeche. Al di
Past for Future megaslide

Quando i videogiochi sono cose serie, i musei iniziano a giocare. O meglio, a mettersi in gioco. Da qualche tempo concetti come gamification e intersezione tra educazione, gioco e cultura sono sempre più attori importanti sul palcoscenico videoludico,