Tutte le recensioni

Aggiornato il 19 agosto 2017 alle 01:29
Hey! Pikmin megaslide

Chi se lo sarebbe mai aspettato che Pikmin, nella sua trasmigrazione verso i sistemi portati, avrebbe abiurato la sua fedeltà agli strategici in tempo reale, in favore del più democratico, noto e (forse) ideale genere dei platform bidimensionali? L’intera
Splatoon 2 megaslide

Splatoon è stato probabilmente il lascito di maggior impatto di Wii U, console sfortunata, con tantissime produzioni di qualità, ma che alcune scelte infelici di Nintendo e circostanze sfortunate hanno condannato a morte prematura. E' probabile, probabilissimo,

Housemarque, sviluppatore che è divenuto ormai sinonimo di arcade di qualità. Un team capace di coniugare con grandissima abilità tradizione e modernità, dando vita a perle come Stardust e Resogun. Nex Machina è la loro ultima diavoleria, un bullet
MXGP 3 megaslide

MXGP 3 rappresenta il cambio di rotta, di passo, di direzione per Milestone, team nostrano a cui già da diversi anni si chiedeva a gran voce di variare il proprio approccio, di inspessire l’offerta, vista la qualità di fondo, cristallina, del modello
God Wars: Future Past megaslide

God Wars: Future Past, titolo sviluppato da Kadokawa Games per PlayStation 4 e PS Vita e largamente ispirato all’affascinante mitologia giapponese, appartiene a quello che ormai è un genere di nicchia, il gioco di ruolo tattico, la cui tradizione e
Final Fantasy XII: The Zodiac Age megaslide

In questa epoca di nostalgia, la regina dei ricicli Square Enix ci offre una nuova rimasterizzazione, Final Fantasy XII: The Zodiac Age. Si tratta di uno dei capitoli più controversi dell'intera saga che all'epoca dell'uscita non venne apprezzato quanto
micromachines megaslide

Crash Bandicoot è in testa alle classifiche di vendita console, Nintendo annuncia il ritorno del Super Nintendo e le Micromachines sono protagoniste di un nuovo videogioco. Ci verrebbe da citare il famoso meme che recita, "che anno è"? Siamo nel pieno
Crash Bandicoot N. Sane Trilogy megaslide

La nostalgia è una cosa bella, rende i ricordi più dolci e nasconde i piccoli o grandi dolori. Così gli anni del liceo diventano un irripetibile paradiso fatto di poche responsabilità e tanto divertimento, mentre quelli che allora sembravano drammi