Il 23 agosto avremo l’opportunità di tornare nell’avventuroso mondo Uncharted grazie ad Uncharted: L’Eredità Perduta. Il nuovo titolo Naughty Dog nasceva come DLC del quarto capitolo, ma il progetto si è espanso nel tempo fino a divenire un gioco a sé stante, ovviamente sempre esclusiva Playstation 4. Invitati da Sony presso lo Shambala di Milano abbiamo avuto il piacere di provare il gioco in anteprima e di fare due chiacchiere col direttore delle comunicazioni di Naughty Dog Arne Meyer.

Uncharted: L'Eredità Perduta screenshot

Asav è il cattivone di turno

La storia di Nathan Drake si è ufficialmente conclusa con Uncharted 4, la software house si è così trovata con la necessità di scegliere un nuovo o una nuova protagonista per quello che, come dicevamo, inizialmente sarebbe dovuto essere un semplice DLC single player. Tra le varie possibilità, Chloe è il personaggio che più spiccava. Amata dagli appassionati, comparve nel secondo e terzo capitolo della serie ma la sua storia non aveva mai trovato abbastanza spazio per poter essere raccontata. Naughty Dog ama accompagnare i propri eroi con una spalla di rilievo, grazie alla quale poter sviluppare al meglio la componente narrativa. Ancora una volta si è attinto dal materiale già disponibile e a spuntarla è un’altra donna, il villan di Uncharted 4 Nadine Ross. Questo strano duo si ritrova unito per pura finalità “lavorativa”, ma chissà che non sbocci un’amicizia.

Uncharted: L'Eredità Perduta screenshot

Il gameplay ripropone tutti gli stilemi della serie, spettacolari arrampicate incluse

Tutti i canoni dell’opera Naughty Dog sono quindi al loro posto: una componente narrativa preponderante, gameplay action basato sull’esplorazione di vaste ambientazioni, puzzle da risolvere e ovviamente tanti scontri da affrontare a fucile spianato. O sfruttando le tecniche stealth affinate con l’ultima avventura di Nathan Drake. Il gioco offrirà una sequenza di livelli che ovviamente non mancheranno di incollarci alla sedia con spettacolari inquadrature cinematografiche e scene al cardiopalma. Visto il successo della grande mappa che ospita il Capitolo 10 di Uncharted 4, liberamente esplorabile a bordo di una Jeep, si è pensato di riproporre qualcosa di similare in questo nuovo episodio. Ma L’Eredità Perduta va persino oltre e propone così il livello più grande mai visto nella serie, che era poi la demo a disposizione di noi giornalisti durante l’evento.

Guidando un resistente 4X4 è possibile avventurarsi per l’immensa area ambientata in India senza particolari costrizioni. L’obiettivo è recuperare tre monete corrispondenti ad altrettanti simboli, ma la mappa offre moltissimi elementi secondari da scovare. Ovviamente non mancano anche accampamenti delle forze militari nemiche, che potremo affrontare come preferiamo sfruttando le doti combattive delle nostre due protagoniste. Inutile nasconderlo, siamo rimasti molto soddisfatti della nostra prova con Uncharted: L’Eredità Perduta. Si tratta chiaramente di un classico more of the same, visto che di novità vere e proprie ve ne sono pochissime. Un esempio sono le casse che possiamo scassinare, le quali contengono prezioso equipaggiamento più raro o tesori da aggiungere alla collezione. Si è anche lavorato per perfezionare alcuni elementi meno convincenti dell’ultimo lavoro Naughty Dog, ma appunto non si è voluto stravolgere una formula che funziona ancora alla grande.

Uncharted: L'Eredità Perduta screenshot

Nonostante sia un’espansione, Uncharted: L’Eredità Perduta è tecnicamente impressionante

Il DLC, che ricordiamo, è acquistabile e giocabile separatamente, conterrà inoltre l’intera modalità multiplayer di Uncharted 4, completa di contenuti aggiuntivi rilasciati in tutti questi mesi. Garantito anche il supporto a Playstation 4 Pro, con un boost di dettaglio e risoluzione, senza dimenticare il supporto all’HDR. Il comparto tecnico, è forse superfluo dirlo, fa cadere la mascella, ed abbiamo visto una sola ambientazione! I detrattori della serie non troveranno in questa espansione nulla che li possa convertire, ma gli appassionati non potranno certamente mancare l’appuntamento con l’esclusiva Playstation 4, fissato per il 23 agosto.