Possiamo affermare senza timori di smentita che con Nintendo Switch la compagnia nipponica si sia già lasciata alle spalle la sfortunata avventura di Wii U. La nuova console ibrida è un vero successo, tanto che ancora oggi il colosso nipponico fatica a star dietro alle richieste. Segno che la progettazione dell’hardware è stato vincente ma soprattutto che a questo giro la pianificazione delle uscite è stata studiata come si deve. Se Wii U, nonostante un parco titoli di tutto rispetto, ha visto arrivare prodotti con scarsa costanza, la cadenza mensile delle esclusive dal lancio fino a Natale su Nintendo Switch rischia di essere il vero asso nella manica di questo hardware. Ospitati da Nintendo Italia abbiamo avuto il piacere di provare con mano diverse produzioni previste in uscita da qui fino a fine anno, sia sviluppate internamente che da terze parti. Un menù ricco e variegato, che ci fa ben sperare sul futuro della console.

Super Mario Odyssey screenshot

Super Mario Odyssey, una delle esclusive più attese degli ultimi tempi

21 luglio Splatoon 2 (già recensito qui), 29 agosto Mario + Rabbids Kingdom Battle, 22 settembre Pokkén Tournament DX, 27 ottobre Super Mario Odyssey. Accompagnano altre esclusive come Xenoblade Chronicles 2 e Fire Emblem Warriors nonché svariati multipiattaforma quali Sonic Mania e Sonic Forces, FIFA 18, Rocket League o Dragon Ball Xenoverse 2. Come potete intuire anche voi, ci sarà di che divertirsi. Non è solo la quantità di prodotti che popoleranno gli scaffali dei negozi a rassicurarci sul futuro della console Nintendo, ma la qualità degli stessi. Ne abbiamo provati alcuni con mano, vediamoli un po’ più nel dettaglio.

 

Mario + Rabbids Kingdom Battle

Di Mario + Rabbids Kingdom Battle abbiamo avuto il piacere di provare una demo estesa che comprendeva sezioni mai viste fino ad ora, ma siamo sotto embargo fino al primo di agosto. Nel frattempo possiamo tranquillamente dirvi che il gioiellino Ubisoft Milan (sì, se non l’avevate capito è quasi interamente sviluppato in Italia) è tra i giochi più interessanti di questa seconda metà d’anno. Per chi non lo conoscesse ancora, si tratta di uno strategico a turni in pieno stile XCOM, dove guiderete un team di tre personaggi provenienti dal mondo di Mario e dei Rabbids e che dovrete condurre in livelli isometrici affrontando battaglie profondamente tattiche. Una premessa bizzarra ma vi assicuriamo, quanto mai divertente e coinvolgente.

 

Pokkén Tournament DX

Non c’è molto da dire sul picchiaduro Bandai Namco. Semplicemente il team di Harada propone una conversione fedele dell’originale Wii U, potenziata graficamente (principalmente nella risoluzione video) e dotata di 5 personaggi inediti. Croagunk, Empoleon, Darkrai e Scizor provengono dall’ultima versione da sala giochi del gioco, mentre Decidueye è totalmente inedito. Per il resto si tratta del medesimo divertente gioco di lotta, forse non il Pokémon che i fan aspettano di più, ma sicuramente un titolo da tenere d’occhio per gli appassionati del genere grazie ai suoi scontri veloci ed adrenalinici, senza per questo mancare di una buona dose di tecnicismo. Graficamente siamo rimasti colpiti dalla fluidità e pulizia video, segno che il titolo è in grado di girare a 60 FPS e 720p su Nintendo Switch. L’originale, per garantire una fluidità ottimale aveva una risoluzione leggermente inferiore.

mario + rabbids screenshot

Mario + Rabbids: Kingdom Battle è davvero promettente. Il fatto che sia sviluppato in Italia è un’ulteriore valore aggiunto!

 

Super Mario Odyssey

Il vero re dell’evento era senza dubbio lui, Mario. La sua nuova avventura ha catturato l’attenzione di tutti i presenti che hanno potuto testare due livelli differenti, gli stessi portati all’E3 di Los Angeles. Il mondo desertico è decisamente tradizionale, ma non per questo poco riuscito. Il gioco sembra più un’erede diretto di Super Mario 64 che un’evoluzione della serie Galaxy, offrendo ambienti esplorabili nelle tre dimensioni densi di segreti da scovare e percorsi ad ostacoli da classico platform Nintendo. Non mancano dettagli più originali, come il temporaneo passaggio alle due dimensioni con Mario che si trasforma nella sua versione 8 bit, diventando un tutt’uno con la parete, un’idea che abbiamo visto ed apprezzato nello splendido The Legend of Zelda: A Link Between Worlds per Nintendo 3DS. Sebbene abbia fatto storcere il naso a molti, l’ambientazione cittadina ci è invece parsa quella più interessante. Il livello era enorme ed offriva moltissime cose da fare, con vere e proprie piccole quest affidate dagli NPC. I palazzi e le strade di New Donk City sono dense di percorsi e strade alternative e l’utilizzo del cappello per possedere vari elementi dello scenario è perfettamente integrato. Sicuramente torneremo a parlare di Super Mario Odyssey, una delle esclusive più attese in assoluto degli ultimi anni. Ma vale la pena fare un plauso anche al comparto tecnico, che ci ha impressionato per il livello qualitativo altissimo, perfettamente alla pari con l’offerta attuale, il tutto mosso a 60 frame per secondo. Niente male se tenete a mente che il tutto ve lo potrete portare ovunque vogliate.

 

Sonic Forces

Mario e Sonic, un tempo acerrimi nemici, ora convivono sulla medesima console. Un bene ed un male allo stesso tempo, ora vi spiegheremo il perché. Intanto per darvi un’idea di cosa offre quest’ultimo capitolo, si tratta di una miscela di vecchio e nuovo, con livelli tridimensionali in stile Adventure ed altri a scorrimento orizzontale. Il mix offre poi la possibilità di affrontare parte dell’avventura vestendo i panni di un avatar completamente personalizzato. Il platform SEGA è divertente e veloce, anche se soffre di alcuni problemi tecnici che ne inficiano pesantemente a nostro giudizio il godimento. Il suo principale problema, infatti, è convivere con Super Mario Odyssey, graficamente più accattivante ma soprattutto infinitamente più fluido. E se Mario pare muoversi più veloce di Sonic, è forse giunto il momento di farsi delle serie domande.

Xenoblade Chronicles 2 banner

Xenoblade Chronicles 2 promette benissimo!

Xenoblade Chronicles 2

Chiudiamo la nostra rassegna con Xenoblade Chronicles 2, noto anche come il gioco che farà comprare un Nintendo Switch al sottoscritto. Il nuovo capitolo della serie promette davvero grandi cose, andando a mescolare il meglio offerto dal predecessore Wii e dal capitolo per Wii U. Si torna a dare importanza a personaggi e narrazione, con un focus sullo sviluppo di una trama affascinante ed intrigante, allo stesso tempo il gioco sarà ambientato in un mondo vastissimo e denso di cose da fare, proprio come in Xenoblade Chronicles X. Il tutto arricchito da un sistema di combattimento molto profondo e stratificato. Non vediamo l’ora di provarlo con mano, purtroppo infatti all’evento è stato presentato ma non era giocabile.